La Rete

La Rete Civica della Salute (RCS) è l’insieme di Cittadini che liberamente si assumono la responsabilità civica di sussidiare le politiche pubbliche sui beni comuni: salute, ambiente, cultura. Un’esperienza operosa di democrazia partecipata ed empowerment secondo il principio costituzionale di sussidiarietà circolare.
È un progetto d’inclusione sociale dell'Assessorato Regionale alla Salute volto al perseguimento di obiettivi di carattere prioritario di rilievo nazionale indicati dal Piano Sanitario Nazionale. La RCS – che opera in stretto contatto con Comitati Consultivi Aziendali delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere della Sicilia (CCA) – è presente sul territorio attraverso i Riferimenti Civici della Salute, cittadini volontari che si impegnano per il miglioramento del sistema salute della propria città.

Oggi sono già 170 i Riferimenti Civici accreditati in altrettanti Comuni, compresi i 9 capoluoghi delle ex Province. Ed oltre 65.500 i Cittadini Informati aderenti.

La RCS:
− divulga informazioni di tutela della salute; fa conoscere e promuove le politiche pubbliche sui beni comuni: salute, ambiente, beni culturali;
− fa conoscere le novità che semplificano l'accesso ai servizi sanitari, quando necessario, e fa sapere di più sul loro buon uso;
− segnala particolari bisogni di salute della comunità, contribuendo a livello urbano al monitoraggio dei determinanti di salute dei cittadini;
− garantisce una formazione di base ai Riferimenti Civici della Salute, grazie alla collaborazione con il Cefpas;
− opera anche attraverso Accordi di collaborazione con Partner istituzionali: Scuole, Università, Comuni, Protezione Civile, Organizzazioni del Terzo Settore.

​​​La RCS riconosce la salute come diritto individuale e come bene comune che comporta doveri verso la collettività. Pertanto si impegna a supportare le istituzioni (sanitarie e non solo) trasmettendo informazioni per facilitare l’accesso ai servizi e/o approfondimenti tematici per l’educazione alla salute e alla prevenzione, mediando i bisogni della collettività, contribuendo alla valutazione di qualità dei servizi sanitari per promuoverne il miglioramento, sussidiando Scuole ed Istituzioni formative sull’Educazione Civica. I Riferimenti Civici della Salute si impegnano per gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030.