ph-x-39-cs-rcs-3.jpeg Siracusa – Anche una maglietta per promuovere la Rete Civica della Salute (RCS). È una delle iniziative decise nella riunione dei Coordinatori distrettuali della Rete nel Siracusano che si è tenuta all’Asp Siracusa per fare il punto sulle azioni in corso e quelle da intraprendere con la partecipazione del coordinatore provinciale, Andrea Romano, alla presenza anche della Direttrice Affari Generali (e referente per la Rete) dell’Azienda sanitaria Lavinia Lo Curzio.

Al primo punto all’ordine del giorno l’andamento dell’attività di supporto alle vaccinazioni che vede in campo 30 volontari impegnati a turno quotidianamente con una rotazione organizzata rispettivamente dai Referenti Civici della Salute e coordinatori distrettuali Antonio Lentinello (Siracusa), Luciano Incontro (Distretto D49) e Giuseppe Giardina (Zona montana).

Nel corso dei lavori è stato presentato il nuovo coordinatore della Rete per il Distretto Melilli e Augusta, Aurelio Saraceno, Riferimento Civico e consulente per l'Emergenza Covid del sindaco di Melilli Giuseppe Carta. Tra le iniziative in via di organizzazione la partecipazione di una rete di professionisti volontari del territorio per una “linea diretta” con il servizio di supporto psicologico anti-Covid dell’Asp.

Sul tema dell’apporto della rete di volontari e su quello del protocollo d’intesa tra Asp e Comuni del Siracusano domani, 28 maggio, a Palazzo Vermexio si terrà l’incontro tra la Rete Civica della Salute, rappresentata da Romano e Lentinello, e il sindaco di Siracusa Francesco Italia.

​La riunione si è conclusa con l'approvazione del nuovo merchandising, le magliette con logo RCS, che verranno acquistate dall’Asp e distribuite ai volontari che operano negli hub vaccinali dell’ex provincia.

Argomenti